loader
Felice Jelmini

JELMINI TORNA A CASA DA MONZA CON UN PODIO IMPORTANTE

In uno dei weekend più difficili della stagione, il portacolori della PMA Motorsport riesce comunque ad andare a punti


Questo fine settimana Monza ha ospitato il quinto dei sei doppi appuntamenti del TCR Italy 2020. La PMA Motorsport e Felice Jelmini sono stati messi a dura prova sin dal giovedì, quando un problema tecnico irreversibile riscontrato sul propulsore della Hyundai i30 N numero 11, ha costretto la squadra ad optare per la sostituzione. Un lavoro riuscito perfettamente, visto che il venerdì Jelmini è riuscito a scendere in pista nel secondo turno di libere e nelle qualifiche.

Il turno ufficiale non ha sorriso al gallaratese, che si è dovuto accontentare della quinta fila proprio al fianco del compagno di scuderia Igor Stefanovski. In Gara 1 a venire fuori è stata la voglia di riscatto e la determinazione di Jelmini, che giro dopo giro ha dato vita ad un’entusiasmante rimonta verso il gruppo di testa, con il rischio nel finale di riuscire a strappare la vittoria alla Honda Civic di Jonathan Giacon se ci fosse stato qualche minuto in più a disposizione. In ogni modo è arrivato un bel secondo posto, che ha riscattato in parte il ritiro nell’ultima gara di Vallelunga di due mesi fa.

Copione diverso nella seconda corsa brianzola, dove la sorte ha nuovamente tirato un brutto colpo a Felice. Allo scattare del semaforo la vettura coreana del pilota locale è rimasta fuori da contatti e situazioni insidiose e dopo poche curve si è trovata già in ottava posizione. Safety car a seguito di due vetture rimaste coinvolte in un incidente che ha tenuto il gruppo compatto e alla ripartenza Jelmini ha rimesso in campo l’ennesima rimonta portandosi in quarta posizione con un passo di gara che lo ha proiettato verso le posizioni di vertice. Doccia fredda per i sostenitori del “driver” di Gallarate, che durante una fase concitata della gara è rimasto coinvolto in un incidente. La Hyundai della PMA Motorsport è stata condotta in pit lane nella speranza di poter ripartire, ma i danni riportati hanno costretto a dover rinunciare a quello che sarebbe stato un altro risultato importante.

In ogni modo Jelmini grazie alla seconda posizione ottenuta nella corsa del sabato, rimane sulla quarta posizione del campionato tricolore con 110 punti.

“È stato un weekend davvero difficile, - ha dichiarato Jelmini - ma il team ha svolto un lavoro davvero eccezionale. Ha pesato anche l’assenza di Paolo Ansaloni e di Samuel Francalanci, che in ogni modo ci hanno seguito da remoto. Rinnovo il ringraziamento a questa meravigliosa squadra che anche questa volta ha reso possibile l’impossibile”. 

A Imola nel weekend del 20 e 22 novembre è atteso l’epilogo di una stagione che rimarrà impressa nella memoria degli appassionati della serie.